Le tecniche artistico – artigianali Made in Italy di Claudia Perdicchia approdano in Rai a “Detto Fatto”

Il 2019 per l’Italia è un anno straordinario, dopo 15 anni una città italiana è diventata Capitale europea della cultura. Per festeggiare questo importante riconoscimento, molti stilisti hanno realizzato abiti dedicati a Matera. C’è stata una competizione e l’abito che ha vinto è stato realizzato interamente a mano dalla stilista pugliese Claudia Perdicchia.” queste le parole con cui la conduttrice Rai Bianca Guaccero ha esordito per parlare di Matera e presentare la creatrice – stilista Claudia Perdicchia.

Dalla scorsa estate Matera è rappresentata nel mondo, anche, con un abito intitolato “Matera 2019” che racconta la storia della città. Abito realizzato dalla stilista Claudia Perdicchia, pugliese di nascita e materana di adozione. Dopo aver vinto il Premio Moda della città dei Sassi 2018, Claudia ha intrapreso un tour per far conoscere l’abito a tutta la nazione e anche oltre confine, descrivendo Matera come una perla riscoperta, rivalutata e riemersa nel corso dei decenni.

La stilista è riuscita così a realizzare un Sogno, suo e dell’intera realtà locale, ovvero approdare nella Televisione di Stato, con l’abito di Matera 2019, valorizzando ed esprimendo il Made in Italy e la produzione locale. Claudia ospite al programma televisivo “Detto Fatto” di Rai 2, condotto da Bianca Guaccero e Giovanni Ciacci, ha presentato, per la rubrica “Moda di Sasso”, l’abito Matera 2019 insieme ad altre realizzazioni, aiutando la ospite Marta a trovare il look perfetto in occasione della 69° edizione del Festival di Sanremo.

La stilista si è presentata al pubblico della TV con tutta la sua tenacia e la sua professionalità, che nel corso degli anni ha espresso con passione ed arte nel creare gioielli e abiti unici, realizzati unicamente a mano con tessuti particolari.

L’abito “Matera 2019”, come ben spiegato dalla sua Creatrice, racconta il trascorso dell’attuale “Capitale Europea della Cultura 2019”, partendo dal colore nero che rappresentava Matera alla fine degli anni 50′, nell’occasione definita “Vergogna d’Italia”, per poi rifarsi ai colori e alla figura ricamata della città che ne segnano il passaggio a capitale della cultura e splendore d’Italia e d’Europa.

Un abito, quindi, realizzato pensando alla città di Matera e dedicato alla Festa della Bruna (il giorno più lungo per i materani). L’abito rappresenta nei colori e nelle evoluzioni la città di Matera e la vita della stilista. Claudia, infatti, ha scelto di realizzare l’abito di colore nero, il colore che ha rappresentato gli anni bui di Matera considerata vergogna d’Italia per i suoi ambienti malsani delle case nei Sassi e al contempo il colore del dolore provato dalla stilista per la perdita prematura del figlio, al quale ha aggiunto colori e ricami come inno alla vita. Nel dettaglio, l’abito è composto da una Tiaria gioiello che ricorda per colori e forma le variopinte luminarie e fuochi d’artificio, da un bustino realizzato in velluto con fregi barocchi che ben interpretano i fregi della Cattedrale di Matera, da manicotti e ampia gonna con ricami tipici del folklore materano, non a caso i colori riprendono proprio i colori del Cucu’ materano, e da un grembiule tela raffigurante il dipinto di uno scorcio del carro trionfale della festa della Bruna.

L’abito, interamente realizzato a mano, del valore pari circa a 30.000 euro, si compone  di tutti gli elementi che raccontano le tecniche artistico – artigianali del Made in Italy: ricamo, mosaico e dipinto.

Per Claudia, ogni realizzazione ogni suo abito e gioiello, rappresenta una “bomba” emotiva paragonabile ad una vera e propria rinascita. Un’esplosione che riesce a colorare la vita di una donna, quella stessa vita che non si è risparmiata nella sua peggior espressione, e che aiuta a ricordare che la stessa va vissuta fino in fondo, giorno dopo giorno, onorando se stessa e il suo affetto sempre presente!

E’ palese riconoscere a Claudia, per la sua tenacia e la grinta, unitamente alla alla sua forte passione artistica, il merito di aver donato, con questa creazione, un valore aggiunto alla città di Matera, mantenendo e stimolando i talenti rimasti in città e permettendo uno sviluppo nel campo della moda quale arte creativa e non solo commerciale.

Clicca qui per rivedere la Stilista Claudia Perdicchia e il suo abito “Matera 2019”, ospiti al programma televisivo  “Detto Fatto” del 4 Febbraio 2019 su Rai 2.

One thought on “Le tecniche artistico – artigianali Made in Italy di Claudia Perdicchia approdano in Rai a “Detto Fatto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.